Le accuse riguardano lo stupro di tre giovani donne, una di queste minorenne, da parte di tre soldati del contingente militare Minuscal. Lo ha annunciato alla stampa la portavoce dell’Onu Vannina Maestracci, precisando che i fatti risalgono alle scorse settimane e che i familiari delle vittime hanno denunciato i fatti il 12 agosto. La reputazione dei militari delle Nazioni Unite nelle ultime settimane è stata fortemente compromessa. Il portavoce dell’Onu Stephane Dujarric ha riportato 57 presunti casi di cattiva condotta da parte dei caschi blu nella Repubblica Centrafricana. In undici casi si tratterebbe di abusi su bambini.

Il 12 agosto scorso, Amnesty international ha denunciato lo stupro di una bambina di 12 anni da parte di caschi blu ruandesi e camerunensi nella capitale Bangui, che avrebbero ucciso anche il fratello di 16 anni e il padre della vittima. E la Francia ha avviato un’inchiesta su una decina di suoi soldati che avrebbero abusato sessualmente di bambini in nella Repubblica Centrafricana in cambio di cose da mangiare nel 2013.

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 127 visitatori e nessun utente online