“La distruzione del Monastero di Mar Elian è un’ulteriore manifestazione dell’agenda estremista del cosiddetto “Stato Islamico”, volta non solo ad eliminare gli appartenenti alle minoranze religiose, ma anche tutti i segni della loro presenza a il contributo da loro apportato alla storia e alla cultura della regione” afferma il rev. Olav Fykse Tveit Segretario Generale del Consiglio Mondiale delle Chiese (WCC) nel condannare la distruzione da parte di miliziani dello Stato Islamico (Daesh) del monastero del V secolo di Mar Elian nella città di Qaryatain, nei pressi di Homs, in Siria. Secondo un comunicato giunto all’Agenzia Fides, prima della caduta nelle mani del Daesh il 6 agosto, vivevano a Qaryatain circa 1.800 cristiani. Più di 180 cristiani sono stati rapiti di recente in Siria dallo Stato Islamico, tra loro c’è Jacques Mourad, rapito nel maggio 2015. I prigionieri sono stati trasferiti nell’area di Raqqa, la roccaforte del Daesh nel nord della Siria.

“Lo Stato Islamico sta facendo guerra non solo ai cristiani, ma a qualsiasi persona e qualsiasi cosa che non rientra nella loro ristretta visione estremista” sottolinea il rev. Tveit. “ Si attende da tempo che la comunità internazionale trovi la volontà politica e i mezzi di proteggere la diversità culturale e religiosa della Siria e dell’Iraq contro la depredazione dello “Stato Islamico”. Il futuro politico e sociale della regione dipende dalla diversità. È giunto il momento di fermare il processo che può portare alla sparizione dei cristiani e delle minoranze religiose dai loro luoghi di origine e dai loro luoghi santi” ha concluso.

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 81 visitatori e nessun utente online