L'Iran conferma la volontà di arrivare ad un'intesa sul nucleare ma a condizione che le sanzioni vengano eliminate.  "Non possiamo accettare di assumere tutti gli impegni e allo stesso tempo che una parte di sanzioni resti in vigore" ha dichiarato il presidente iraniano Hassan Rohani durante l'incontro con il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Il messaggio di Teheran  in vista della riapertura a Ginevra dei negoziati internazionali sul controverso programma nucleare iraniano è che il raggiungimento dell'accordo deve essere contestuale "all'eliminazione delle sanzioni".

L'Iran ha compiuto "uno sforzo enorme" per dimostrare la sua "buona volontà" di "portare avanti il negoziato sul nucleare" e "dimostrare alla comunità internazionale di avere rispettato le norme indicate dall'Aiea e dal Trattato di non proliferazione" ha poi sottolineato Ali Akbar Velayati, consigliere per gli Affari internazionali della Guida suprema iraniana Ali Khamenei. "Senza questa concreta volontà non avremmo potuto neppure immaginare di arrivare a questa fase". D'altra parte, il titolare della Farnesina ha ribadito che "l'accordo deve avere come conseguenza l'eliminazione delle sanzioni, ma modalità e tempistica è l'oggetto più delicato del negoziato dalle prossime settimane". 

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 88 visitatori e nessun utente online