Attualità e pensieri

fidel

La morte, di Fidel Castro Ruz (1926–2016), sta portando molti ad interrogarsi sulla sua eredità politica. Un rivoluzionario o un tiranno? Padre della patria oppure un traditore delle aspirazioni del suo popolo? Personalmente, preferisco lasciare questi dilemmi ad altri e mettere in luce – sia pure in estrema sintesi – qual è, sotto il profilo della natalità e della nuzialità, la Cuba che lascia Líder Máximo, vale a dire un Paese semplicemente devastato. Cominciando con la natalità, i numeri del Paese che lascia in eredità Castro, come ha messo in luce il bioeticista Renzo Puccetti, sono a dir poco terrificanti: 91.500 aborti all’anno, con percentualmente 41,9 aborti ogni 100 gravidanze e 72,8 aborti ogni 100 parti.

virgo1112

Oggi si festeggia Virgo Fidelis che è l'appellativo rivolto a Maria, madre di Gesù, scelta quale patrona dell'Arma dei Carabinieri nel lontano 11 novembre 1949. La ricorrenza della Patrona è stata fissata da papa Pio XII per il 21 novembre, giorno in cui cade la Presentazione della Beata Vergine Maria e la ricorrenza della battaglia di Culqualber. Il titolo di "Virgo Fidelis" era stato sollecitato in relazione al motto araldico dell'Arma "FEDELE NEI SECOLI". Nel corso della lunga e gloriosa storia dell’Arma, quanti carabinieri –ufficiali, sottufficiali, appuntati, brigadieri e semplici militari-, sono rimasti “fedeli” al loro giuramento, pagando con l’estremo sacrificio della vita, il prezzo del riscatto. A loro, il nostro pensiero grato e riconoscente. Questi sono esempi che rifulgono al di sopra di ogni interesse di parte e si impongono non solo al rispetto, ma anche all’ammirazione e alla riconoscenza di tutti.

tru

Il Washington Post in tre giorni ha già pubblicato una dozzina di articoli in cui il nuovo presidente è paragonato ad Hitler. Soros paga studenti e sottoproletariato per manifestare nelle piazze contro il nuovo comandante in capo. I grandi vip dello spettacolo (che si sono spesi per la vittoria della Clinton), si stanno mangiando il fegato. Hanno perso ma non sanno perdere. Ecco (nella foto qui sotto), come titolava il giornale del PCI "L'Unità" il 6 novembre 1980 all'indomani della vittoria negli Usa di Reagan. Quasi 40 anni dopo la sinistra e l'intellighenzia non sono cambiate: se il popolo vota come piace a loro è l'affermazione della democrazia e dei valori progressisti, se non lo fa è la vittoria dell'ignoranza, della paura e l'inizio della fine del mondo. E' doveroso chiedersi dove erano i manifestanti Usa di questi giorni (e i loro simpatizzanti europei) quando i "ribelli buoni" foraggiati dai loro politici preferiti sgozzavano innocenti in giro per il mondo o quando veniva bombardata la Libia, sempre su iniziativa dei loro idoli.

tr11

Premetto di non essere schierato per nessuno dei due candidati alla presidenza degli Stati Uniti. Cerco solo di analizzare in modo diverso quanto succede sotto i nostri occhi. Le accuse che sono state mosse fino allo sfinimento da parte dei media allineati con la Hillary contro Trump di essere guerrafondaio e non capace di guidare l'America a causa delle sue debolezze (chi non ne ha?), fanno parte di quella copertura che influenza l'opinione pubblica: se uno dice una bugia e l'altro la ripete, allora per il terzo diventa una mezza verità.

radio11

Debbo mio malgrado rinunciare a pronunciarmi sulla tesi – che avrebbe trovato spazio sulle frequenze di Radio Maria – secondo cui le scosse di terremoto di questi giorni sarebbero state, in qualche misura, provocate dalle unioni civili; non lo posso fare per il semplice fatto che di un’affermazione simile non c’è traccia né nell’audio della trasmissione oggetto di scandalo né, chiaramente, nella trascrizione dello stesso. Trascrizione dalla quale emerge qualcosa di diverso: un ascoltatore dell’emittente formula una domanda abbastanza chiara («le catastrofi naturali come il terremoto, possono essere una conseguenza di un popolo, di un legislatore che fa delle leggi contrarie?») cui segue, da parte del frate conduttore, una risposta molto cauta, nella quale comunque l’associazione causale tra nozze gay ed eventi sismici, semplicemente, non esiste.

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 48 visitatori e nessun utente online

Newsletter "Advéniat Regnum Tuum"

Questa newsletter ha carattere aperiodico ed è uno strumento che può aiutare a crescere nella fede.
Archivio delle newsletter inviate
Privacy e Termini di Utilizzo
Iscrivendoti attraverso questo modulo, ti verrà inviata un'email contenente un link sul quale cliccare per confermare la registrazione. Se entro 30 minuti non trovi il messaggio nella posta in arrivo, controlla attentamente anche la cartella della posta indesiderata (o spam).