cr

Maurizio Gasparri, vice presidente del senato, interpellato sulla vicenda della manifestazione blasfema, travestita da libertà di espressione, afferma deciso: “Bisogna impedire questo sconcio, invocando le leggi che impediscono l'offesa delle religioni. Dobbiamo farlo assolutamente. Che fine hanno fatto certi indignati? Ma la solita. Sono bande di ipocriti, che tacciono di fronte alle persecuzioni dei cristiani. Che non dicono nulla di fronte a stragi e distruzioni attuate dall'Isis in nome del Corano. Nulla si può dire di Maometto, tutto si può dire di Cristo, dei cristiani, del Cristianesimo. Vergogna e ipocrisia. Questo vediamo. Galantino parlerà di questa offesa a tutti noi cristiani o starà zitto?”.

Abbiamo chiesto il parere del Senatore Malan sulla manifestazione di Settembre che si terrà a Vicenza: al Teatro Olimpico di Vicenza andrà in scena a settembre uno "spettacolo" durante il quale una "artista", Angelica Liddell, racconterà al pubblico di quando si masturbava con il Crocifisso…

Ormai non stupisce molto che qualcuno per esibizionismo o per reazione a frustrazioni, o semplicemente per soldi, compia atti di questo genere. C’è da chiedersi se la signora Gonzalez, in arte Liddell, sarebbe così conosciuta senza queste “ricerche” e “provocazioni culturali”, che consistono nel mescolare simboli sacri con nudità, condite da scene di violenza simulata o anche da ferite autoinflitte in scena. È almeno dall’Antica Roma che per raccogliere facilmente il pubblico si usa il sesso. Ottant’anni fa, quando il pubblico del varietà fischiava, si mandavano in scena le ballerine vestite, per i parametri dell’epoca, il meno possibile, ma non si pretendeva di essere raffinati intellettuali. La differenza è che qui le nudità, anziché essere motivo di allegria a buon mercato, sono di solito associate a strepiti e convulsioni da reparto psichiatrico o tipo il film "L’esorcista". Ciò che stupisce è che ci siano le quattrocento persone necessarie a riempire il Teatro Olimpico e disposte a pagare 28 euro di biglietto per vedere questa roba, per quanto incensata da critici, distantissimi dai gusti del pubblico. Altro punto interessante sarebbe sapere quanto costa il Teatro Olimpico al contribuente, poiché è chiaro che non si regge economicamente con il solo costo dei biglietti. Gli organizzatori di questo evento dovrebbero spiegare al contribuente le loro scelte. Sarò conservatore, ma credo che se si facessero esibire giovani attori italiani su qualche classico la cultura ne avrebbe maggiore beneficio, e magari le sale si riempirebbero maggiormente.

Dove è andato a finire lo sdegno e lo spirito di quanti inneggiavano a “Charlie Hebdo”?

Io penso che la libertà d’espressione sia importante e sia pericoloso limitarla. Il buon senso e il buon gusto, degli artisti, di chi stabilisce i programmi dei teatri e del pubblico, dovrebbero mettere un limite al peggio, visto che, a seguito di sentenze della Corte Costituzionale, il reato di vilipendio delle religioni ha un’applicazione pressoché nulla e comunque con pene lievi. Purtroppo però, a quanto pare, buon senso e buon gusto scarseggiano. E molti, che avrebbero i titoli e forse il dovere di alzare la voce contro queste sconcezze, tacciono.

Se facevano uno spettacolo simile, avendo come elementi principali Maometto e il Corano, cosa sarebbe successo?

Che i “coraggiosi provocatori” non l’avrebbero messo in scena, e in ogni caso gli intellettualoni del Teatro non avrebbero messo l’opera nel programma, il pubblico impegnato e pensoso se ne sarebbe comunque stato a casa denunciando “la volgarità inaccettabile” e magari il razzismo e la xenofobia dello spettacolo. Il coraggio di solito ce l’hanno solo con chi non ha l’abitudine di ammazzare il prossimo. E sì che una “provocazione” nei confronti della grave mancanza di libertà che c’è in molti paesi islamici, specialmente per le donne, o per i gay, avrebbe anche le sue ragioni, perché lì ci sono davvero milioni di persone con la vita devastata da una religiosità soffocante. Ma è più facile prendersela con il crocifisso.

_______________......_______________

Gian Marco Mancassola, scrive  per il Corriere di Vicenza, la seguente recensione:

“Scandaloso Olimpico. Corpi nudi, sangue, autoerotismo e sacrilegio, riti dionisiaci e tantrici: un provocatorio intreccio tra amore sacro e amore profano aprirà il 68° ciclo dei classici al teatro Olimpico. Il 18 e il 19 settembre sul palco palladiano andrà in scena la “Prima lettera di San Paolo ai Corinzi” firmato da Angélica Liddell, visionaria e trasgressiva regista catalana, artista senza misure, la si ama o la si odia. Quella di Vicenza sarà la première italiana, ma in altre piazze europee ha già diviso critica e spettatori, tra chi ci vede il marchio del genio e chi abbandona i teatri sconcertato o disgustato. Sono comunque destinate a far discutere le scene clou, come il sangue (vero) spillato a uno degli attori o il racconto di una masturbazione con il crocefisso”.

Dunque, nell’espressione usata dal giornalista:"...tra chi ci vede il marchio del genio e chi abbandona i teatri sconcertato o disgustato. Sono comunque destinate a far discutere le scene clou...", troviamo il vero male del nostro tempo, appoggiato dalle numerose dottrine e venti di pensiero che si abbattono contro la società, per piegarla alla volontà delle imperanti ideologie. Un versetto del libro dell’Apocalisse, ricorda: "Il tiepido lo vomiterò dalla mia bocca". Il peccatore si mette contro Dio negandolo, ma il relativista lo supera, ponendosi al di sopra del Creatore. Il pensiero debole, venera esclusivamente il suo ego smisurato. Attacca con aggressività i valori antropologici e religiosi per costruire un modello di umanità artificiale, autoreferenziale, indifferente, menzognera, per avere il dominio e il controllo non sulle persone con un volto e una storia, ma su soggetti inermi, uniformati alla logica del profitto e dello sfruttamento. In definitiva lo scopo finale della cultura odierna, è quello di distruggere l’uomo, facendolo precipitare per sempre nell’abisso del nulla.

a cura della Redazione allaquerciadimamnre.it

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

N.B. - I commenti potrebbero tardare alcuni secondi prima di apparire.

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti!

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 23 visitatori e nessun utente online