cristiani

Pubblichiamo le interrogazioni del Vice Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, sulla persecuzione dei cristiani nel mondo. Lo Stato islamico, soprattutto in Siria e Iraq, ha decimato la presenza dei cristiani scatenando persecuzioni di inaudita crudeltà. Papa Francesco ha definito la situazione attuale “la più grande persecuzione contro i cristiani del nostro tempo”.  Anche i cristiani di Terra Santa, vivono momenti drammatici. La presenza nel corso degli anni è diminuita vistosamente, tanto da far intervenire le più alte cariche ecclesiali del luogo, per chiedere di “non lasciare la terra di Gesù”, mettendo in atto strategie pastorali capaci di incoraggiare i cristiani a “rimanere”.

La situazione diventa più drammatica quando sono costretti a scappare e lasciare le case per paura di essere sterminati, lasciando interi villaggi vuoti e abbandonati. Non possiamo dimenticare i cristiani nigeriani, decimati dal gruppo fanatico-terrorista di stampo islamico Boko Haram. Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto nel mondo si consuma un genocidio silenzioso di cui sono vittime i cristiani. Diciamo basta alla violenza e all'odio! 

1) Interrogazione con richiesta di risposta scritta alla Commissione (Vicepresidente/Alto Rappresentante) Articolo 130 del regolamento Antonio Tajani (PPE) Cristiani uccisi in Pakistan.           

Due cristiani pachistani, marito e moglie, accusati di blasfemia sono stati bruciati vivi da una folla di musulmani in un forno per mattoni. Quanto è avvenuto in Pakistan è l'ennesima inammissibile aggressione contro credenti cristiani, colpevoli solo della loro fede. È accaduto nella zona di Lahore, stessa città dove l'Alta Corte ha confermato qualche giorno fa la condanna a morte di un'altra cristiana accusata di blasfemia. Se vuoi approfondire la notizia, clicca qui.

2) Interrogazione con richiesta di risposta scritta alla Commissione. Articolo 130 del regolamento Antonio Tajani (PPE) , Davor Ivo Stier (PPE) , Tunne Kelam (PPE) , Jan Olbrycht (PPE) , György Hölvényi (PPE)

Distruzione di chiese in Nigeria ad opera di Boko Haram. Negli ultimi mesi più di 5 000 cattolici sono stati uccisi nel nordest della Nigeria e almeno 100 000 sono sfollati. In aggiunta circa 350 chiese della diocesi sono state prese di mira e sono state gravemente danneggiate, e un buon numero di esse è stato saccheggiato più di una volta. Questa situazione mette in luce l'entità delle atrocità contro i cristiani compiute nella patria del gruppo terroristico di matrice islamica Boko Haram. Oltre tre quarti della diocesi si trovano sotto il controllo di Boko Haram e 22 dei 40 centri parrocchiali e dei cappellanati sono stati abbandonati e occupati dai terroristi. Se vuoi approfondire la notizia, clicca qui.

3) Interrogazione con richiesta di risposta scritta alla Commissione Articolo 130 del regolamento Antonio Tajani (PPE) , György Hölvényi (PPE) , Jan Olbrycht (PPE)

Legge sulla blasfemia in Bangladesh. Nell'agosto 2013 il governo del Bangladesh ha modificato la legge in materia di comunicazioni e informazioni, introducendo una disposizione che qualifica come reato gli atti che «recano offesa ai credi religiosi». Di conseguenza, la modifica della legge sulle comunicazioni ha dato vita a una sorta di legge sulla blasfemia in Bangladesh. Per approfondire la notizia, clicca qui.

tajani11a

a cura di Don Salvatore Lazzara

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

N.B. - I commenti potrebbero tardare alcuni secondi prima di apparire.

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti!

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 40 visitatori e nessun utente online