In Libia terroristi dell'Isis hanno attaccato l'ospedale di Sirte, massacrando 22 pazienti ricoverati nella struttura nel quartiere numero 3. Poi l'avrebbero data alle fiamme, secondo quanto riporta il quotidiano tunisino Al Wasat. Le tensioni non si placano dunque nella città. Gli scontri sono cominciati lunedì scorso, quando è scoppiata una rivolta delle fazioni salafite appoggiate dagli abitanti contro gli uomini del Califfato che hanno risposto duramente.

"Una vera e propria guerra è in corso a Sirte", ha detto all'Afp un funzionario del consiglio della Difesa di Tripoli, (il governo islamico che si oppone a quello di Tobruk riconosciuto internazionalmente), il quale ha sottolineato che "i militanti dell'Isis e residenti armati continuano a combattersi", aggiungendo che Sirte è stata inoltre colpita da attacchi aerei.

"Decine di persone sono state uccise e feriti", ha detto senza poter fornire ulteriori informazioni "a causa dell'intensità dei combattimenti". Il ministero della difesa di Tripoli, gestito dallo scorso anno da un'alleanza di milizie conosciute come Fajr Libia ("Alba della Libia") ha annunciato il lancio di "una operazione per liberare Sirte" e per aiutare i "giovani e residenti di Sirte". 

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 321 visitatori e nessun utente online