caduti111

Polemica in provincia di Vicenza: il Comune e le scuole concordano di abolire la Messa per le scuole per "favorire la presenza degli alunni". Così moltissimi cittadini di Malo, in provincia di Vicenza, hanno vissuto la decisione di abolire la tradizionale Santa Messa per le scuole in occasione del 4 novembre, festa delle Forze Armate. Il motivo? Udite bene: la volontà di "rispettare gli alunni delle altre religioni".

Al parroco don Giuseppe Tassoni è stato richiesto di benedire solamente la corona d'alloro, senza celebrare la Santa Messa. Il sacerdote, però, si è rifiutato proprio di presenziare: "Rinuncio alla benedizione della corona per la scelta laica - spiega al Giornale di Vicenza - Pregheremo in duomo". In Comune, però, sono stati inflessibili: "la Messa costitutiva un problema per la scuola - tenta di giustificarsi l'assessore al Sociale Irene Salata - Mi è stato detto dalle insegnanti che si trattava di una questione di "tutela". Perciò quest'anno abbiamo deciso di eliminare qualsiasi elemento potesse ostacolare la presenza dei bambini". Una linea condivisa anche dal dirigente scolastico, che ricorda come "il 13% degli studenti sia ormai di origine straniera". La decisione dell'amministrazione municipale però ha suscitato le ire di diverse associazioni di ex combattenti e del comitato di cittadini "Prima noi", che hanno dato vita a una virulenta protesta sul web. Sembra strano, ma nei mesi scorsi, in Italia, i musulmani non sono entrati nelle Chiesa cattoliche per pregare in nome della pace? Quale difficoltà avrebbero i musulmani, secondo quanti hanno proibito la Celebrazione della Messa? Stiamo suicidando la nostra civiltà, la storia, la fede, la memoria! Così diamo cattivo esempio, mostrandoci vili, incerti, paurosi, inautentici, sottomessi, non laici! Recuperiamo autostima e fede, quella che ha fondato -non dimentichiamolo-, il paese in cui viviamo liberamente e democraticamente.

a cura dello staff allaquerciadimamre.it

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

Commenti   

#1 RE: Ci sono troppi alunni islamici" Cancellata la Messa per i militari cadutiElio 03-11-2016 14:57
Gli amministratori non hanno colpa, gli insegnanti non hanno colpa, se ci sono in comune e nella scuola gente così la colpa è dei cittadini che li hanno eletti. Io li avrei mandati al servizio rifiuti. Ma da che famiglie sono venuti questi incolti che vogliono annullare le tradizioni? Sanno o non sanno che fanno parte di un popolo con un passato che contiene valori? Si accorgono o no che questi insegnanti e amministratori sono persone che non servono a nessuno, che sarebbe bene stessero a casa loro che sono inadeguati al loro compito? Perché prendete tante scuse con ipocrisia vomitevole? Perché se non vi piace la messa non vi levate dai piedi? Chi siete per decidere sulla nostra cultura voi che non valete niente? Avete offeso tutti i cristiani. Per fortuna vostra il vangelo non è il corano, non prevede di sgozzare se no sareste già senza la vostra zucca vuota perché per halloween una zucca l' avrete comperata sicuramente. Andate a casa e che i cristiani offesi vi vengano a trovare o diffondano questa maialata a tutto il paese e che nessuno vi dia più un incarico, di nessun tipo.

N.B. - I commenti potrebbero tardare alcuni secondi prima di apparire.

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti!

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online