Chiesa

FI 8562309502 803f351198 o

Papa Francesco, nei quaranta minuti di dialogo con i vescovi statunitensi radunati nella Cattedrale di San Matteo Apostolo, ha pronunciato un discorso molto articolato, tracciando l’identikit del Vescovo; la necessità di non evadere o tacere su aborto, anziani, guerre, terrorismo, narcotraffico; e, per concludere, le due “raccomandazioni” sulla paternità spirituale dei Pastori del popolo di Dio e sull’immigrazione. Un vescovo che vive tra i suoi fedeli ha orecchie aperte per ascoltare sia ciò che lo Spirito dice alla Chiesa, sia la voce delle pecore, anche attraverso le organizzazioni diocesane che hanno il compito di contribuire ad un dialogo leale e costruttivo:

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

FI 8561266141 a1c45df450 o

Il Pontefice, nel discorso ai Vescovi USA, ritorna a tuonare contro la "cultura dello scarto" che richiede di eliminare esseri umani soprattutto se fisicamente o socialmente più deboli, come gli anziani e gli ammalati. Ogni bambino non nato, ma condannato ingiustamente a essere abortito, ha il volto del Signore che, prima ancora di nascere, sperimenta il rifiuto del mondo. Di fronte alle “ingiuste aggressioni”, che sfociano nelle guerre combattute a pezzi, occorre una risposta unanime che, nel quadro del diritto internazionale, possa essere tesa a fermare il dilagare delle violenze. Il fondamentalismo di qualsiasi natura, prima ancora di scartare gli esseri umani perpetrando orrendi massacri, rifiuta Dio stesso, relegandolo a un mero pretesto ideologico.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

FI Vescovi

Discorso intenso, a tratti biografico, quello rivolto da Francesco ai vescovi USA: “provengo, infatti, da una terra anch’essa vasta, sconfinata e non di rado informe che, come la vostra, ha ricevuto la fede dal bagaglio dei missionari. Ben conosco la sfida di seminare il Vangelo nel cuore di uomini provenienti da mondi diversi, spesso induriti dall’aspro cammino percorso prima di approdare. Non mi è estranea la storia della fatica di impiantare la Chiesa tra pianure, montagne, città e suburbi di un territorio spesso inospitale, dove le frontiere sono sempre provvisorie, le risposte ovvie non durano e la chiave d’ingresso richiede di saper coniugare lo sforzo epico dei pionieri esploratori con la prosaica saggezza e resistenza dei sedentari che presidiano lo spazio raggiunto. Come ha cantato un vostro poeta: “ali forti ed instancabili”, ma anche la saggezza di chi “conosce le montagne”.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

Cattedrale di San Matteo Apostolo a Washington DC - Brian Moran CCBYNC2

Continua il pellegrinaggio di Francesco a Washington, tra incontri ufficiali di portata storica e piccoli ma grandi gesti di prossimità verso la gente. Come ha dichiarato nel volo verso gli Stati Uniti, “a me piace incontrare tutti”, perché “tutti sono figli di Dio, ogni incontro arricchisce”, sembra ormai una nota costitutiva dello stile che Francesco ha impresso al papato. Intanto, arrivano i “primo frutti”, sull’accorato appello lanciato domenica da Piazza della Rivoluzione a Cuba “sulla pace in Colombia”. Una nota inusuale delle Farc ha “salutato” il Papa precisando che la “riconciliazione” del paese non è lontana. Le Farc, rivolgono “il saluto di migliaia di guerriglieri e guerrigliere al Papa fratello dei poveri, missionario di pace e concordia, al Pontefice che ama e custodisce il creato”. Le Farc chiedono al Papa di “continuare a diffondere la buona nuova della pace in Colombia e contribuire a portare a termine una giornata nazionale di contrizione affinché tutti gli attori del conflitto, combattenti e non combattenti, riconoscano le responsabilità”, in modo che il conflitto “non si verifichi mai più”.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

Benedetto XVI in USA

Tra qualche momento Papa Francesco varcherà la porta della Casa Bianca, dove incontrerà il Presidente degli Stati Uniti. Terrà un discorso da molti osservatori ritenuto storico. Il Santo Padre, con la pastorale della prossimità e del sorriso, è riuscito a trasformare i cuori con gesti semplici e immediati. È la rivoluzione silenziosa del Vangelo che fa raggiungere mete insperate e fino a qualche tempo addietro impensabili.

Il primo storico incontro di un Papa di Roma con il Presidente Americano, avvenne il 16 Aprile 2008. Gli attori principali di allora erano Benedetto XVI e George Bush, il quale definì la visita "una splendida giornata per Washington". In 13mila salutarono il Pontefice, assiepati sul prato davanti alla facciata principale della residenza presidenziale. "Viva il Papa", gridarono gioiosi in lingua italiana molti dei presenti, sventolando bandierine a stelle e strisce e gialle e bianche, colori del Vaticano. Ventun salve di cannone salutarono Papa Ratzinger mentre nell'aria risuonavano gli inni nazionali. Quella giornata segnò l'ottantunesimo compleanno del Pontefice emerito. Una pasticceria di Washington offrì a Benedetto XVI una torta a forma di piazza San Pietro, una replica dolce alta 50 centimetri e larga 75 con il colonnato del Bernini e la facciata della basilica.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

Sottocategorie

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 32 visitatori e nessun utente online