Famiglia e Vita

utero

Passare la gravidanza nella pancia di una persona che non è quella che ti ha concepito né che sarà tua mamma… solleva inevitabilmente dei dubbi etici, ma anche pone delle domande dal punto di vista fisiologico: è indifferente al futuro del bambino questa situazione innovativa? In realtà non lo sappiamo ancora perché gli uteri in affitto sono cosa recente e i bambini nati in questo modo sono ancora … bambini. Tuttavia qualche considerazione va fatta.

La prima riguarda la stessa manipolabilità dell’embrione: pensate che sia indifferente per un essere di poche cellule venir esposto alla luce, subire sbalzi di temperatura, venir trapiantato da un terreno di coltura ad un utero? In poche parole, sottostare ad un ambiente che non è quello che per decine di migliaia di anni ha accompagnato la fecondazione dell’uomo e di tutti i mammiferi? Qualche sospetto sui rischi iniziò ad essere sollevato nel 2002 quando iniziarono ad usciere i primi dati sul tasso di rischi per la salute dei nati da FIV; sospetto che venne rinforzato in quest’ultimo decennio dagli studi sull’epigenetica, cioè sul modo in cui l’ambiente influenza l’espressione del DNA dell’embrione. Insomma, si stanno creando situazioni sempre più nuove, ma al tempo stesso emergono chiari certi rischi legati proprio al fatto di far sviluppare un embrione in quella che non è la sua casa ideale.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

poli

Chi pensa a una famiglia numerosa, pensa – per esempio – a una famiglia con 4 o 5 figli? Roba vecchia. Roba arcaica e stereotipata. Anche un po’ omofoba o quanto meno eterosessista. Oggi le nuove “famiglie” numerose, quelle che meritano rispetto, tutela sociale e considerazione legale, che vanno prese a modello per le nuove generazioni, hanno magari un solo figlio, ma ben 5 genitori. E’ sin troppo facile ironizzare su una cosa del genere che, invece, è presa molto sul serio da i guru del politicamente corretto; e tutto ciò a noi “arcaici” risulta sinceramente piuttosto inquietante.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

planned parenthood

Parti del corpo di feti appena abortiti vendute come fossero merce. Ad un mese dall’uscita del primo video che ha inchiodato alle proprie responsabilità il più grande fornitore di aborti degli Stati Uniti - la Planned Parenthood - lo scandalo è ormai di dominio pubblico in tutto il mondo. E il merito di aver svelato questa macabra realtà, lo si deve al ventiseienne David Daleiden.

Appartenente all’ong Center for Medical Progress, questo giovane si è armato di telecamera e per due anni e mezzo ha ripreso ciò che avveniva dietro le quinte della Planned Parenthood. La sua inchiesta giornalistica, che ha chiamato “Capitale Umano”, ha prodotto 12 video. Finora ne sono stati diffusi 5, per gli altri è stata emessa da un Tribunale l’ordinanza di divieto di pubblicazione su richiesta di un’altra azienda coinvolta, la StemExpress, società californiana che fornisce tessuto fetale per i ricercatori.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

fio

"Ho sempre trovato mostruoso che si possa affittare l’utero di una donna per poi portarle via il bambino, che peraltro non saprà mai chi è sua mamma, per una forma di egoismo affettivo che però fa un danno enorme sia alla mamma, sia ai bambini che si chiederanno sempre di chi sono figli. Per questo sono con Dolce&Gabbana: prima di tutto li stimo moltissimo umanamente e professionalmente, perché sono delle persone geniali, e hanno fatto benissimo a segnalare che, se vuoi un bambino, lo adotti prima di tutto, e questa è una cosa meravigliosa, perché chi è ricco può anche permettersi di adottare non uno ma dieci bambini, andarli a trovare, coccolarli, fargli dei regali, preparargli una bella vita. Perché uno deve dire: questo è mio figlio perché viene dal mio seme, però l’ho rubato alla mamma? Mi sembra veramente una roba oscena. Oscena è proprio la parola giusta. Elton John ha fatto delle musiche commoventi, ma, se poi non si ha questa minima sensibilità, a me fa paura".

Elio Fiorucci

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

pla

Per i credenti il tempo agli occhi di Dio è un tutt’uno: è una trama unica che prescinde dalla scansione di passato, presente e futuro. Nella nostra dimensione terrena, invece, il tempo passa e il tempo s’attende. E sono passati parecchi giorni dalla diffusione via web di un video sconcertante e ancora s’attende che la stampa blasonata ne dia notizia, pur con ogni cautela del caso.

Mi riferisco alla vicenda che coinvolge Deborah Nucatola, direttrice dei servizi medici dell’americana Planned Parenthood, e di cui in Italia solo un quotidiano cartaceo e pochi siti web ci hanno informato. Nel video in questione, come una novella Hannibal Lecter, la signora Nucatola sorseggia vino parlando delle quote a cui si può vendere il fegato o la testa di un bimbo abortito nel secondo trimestre di gravidanza e delle pratiche all’avanguardia per estrarre intatti gli organi suddetti.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

Siti amici

Da Porta Sant'Anna ZENIT - Il mondo visto da Roma Giuliano Guzzo Sponda Sud News Tempi Faro di Roma La Manif Pour Tous Italia La nuova Bussola Quotidiana Comitato Articolo 26 - Roma No Cristianofobia Sentinelle in piedi UCCR | Unione Cristiani Cattolici Razionali Notizie ProVita

Caro lettore, la gestione di questo sito comporta diverse spese (libri, riviste, connessione internet, dominio Web ecc.). Se apprezzi il mio lavoro, puoi contribuire con una libera donazione.
Grazie.

Fai una donazione
con PayPal

Alla quercia di Mamre

Seguici anche su Twitter

Seguici anche su Facebook

Visitatori online

Abbiamo 32 visitatori e nessun utente online